Dal 30 maggio torna il Bellaria Film Festival

Dal 31 maggio al 3 giugno 2012 torna la 30° edizione del Bellaria Film Festival. Per chi non lo conoscesse, il Bellaria Film Festival è uno dei primi festival italiani dedicati al cinema indipendente.

Nato nel 1983 è oggi uno dei punti di riferimento della scena internazionale, è stato diretto da nomi come Enrico Ghezzi, Morando Morandini e Gianni Volpi. Dall’edizione del 2010 è diretto da Emma Neri. Tra i nomi premiati al Bellaria Film Festival ricordiamo Silvio Soldini, Franco Maresco, Daniele Ciprì, Iaia Forte, Antonio Rezza, Ivano Marescotti e Paolo Sorrentino.

Come ogni anno si terranno workshop, eventi, concerti e rassegne speciali durante i giorni del Festival. Tra i concorsi, invece, citiamo “Cortoconiglio”, “Radio Doc” e “Italia Doc”. Per la prima sezione i finalisti verranno resi noti dopo il 18 maggio, per le restanti due entro il prossimo 30 aprile. Per la seconda volta a Bellaria Igea Marina ospiterà (dal cinema Astra) la ttrasmissione radiofonica di Rai Radio 2 “Il Ruggito del Coniglio”, condotta da Antonello Dose e Marco Presta. E proprio “Il Ruggito del Coniglio” è protagonista di una delle tre sezioni di gara sopra menzionate: “Cortoconiglio”, infatti, è curato dalla redazione della trasmissione e premia i corti che hanno come tema “Un pensiero d’amore”. I risultati verranno pubblicati anche sul sito della Rai.

Per avere maggiori informazioni sul programma, le sezioni, le modalità di partecipazione e le location visitare il sito Internet della manifestazione a www.bellariafilmfestival.org. Qui troverete anche le informazioni per gli hotel a Bellaria Igea Marina convenzionati con il Bellaria Film Festival.

A Bellaria la festa dei donatori Avis

Domenica 15 aprile prossima a Bellaria Igea Marina si terrà la Festa del Donatore. Si tratta di una manifestazione organizzata dall’Avis, e che ormai è giunta alla sua 33° edizione, dove vengono celebrati tutti i donatori di sangue di Bellaria Igea Marina.

Come si svolge la giornata? Si parte alle ore 11:15 con la Messa, che si terrà alla Chiesa del Sacro Cuore di Bellaria. Dopo la celebrazione eucaristica i partecipanti si sposteranno al monumento dei caduti, dove verrà depositata una corona di alloro. Per l’occasione saranno presenti le autorità locali e i rappresentanti di Avis a livello comunale e provinciale. La mattinata si concluderà con il gusto: è infatti previsto un pranzo all’hotel Milano di Bellaria Igea Marina, durante il quale i donatori Avis benemeriti verranno premiati con il diploma e il distintivo che spettano a chi ha messo insieme diversi anni di “servizio”. I distintivi si distinguono per il pregio: vene ne sono in oro, con rubino, in argento placato, in argento normale e, infine, in rame.

Per chi non lo conoscesse, Avis (Associazione Volontari Italiani Sangue) è un’associazione senza scopo di lucro fondata nel 1927 dal dottor Vittorio Formentano a Milano e che è cresciuta esponenzialmente negli anni. Lo scopo di Avis è semplice: aiutare il servizio sanitario a sopperire al bisogno di sangue, avere donatori il cui sangue è controllato e lottare contro il mercato nero del sangue. L’Avis è presente in tutto il Paese con oltre tre mila sedi comunali, più di cento provinciali e in tutte le regioni.

Pasqua con Dolcenera a Bellaria Igea Marina

Il giorno di Pasqua a Bellaria Igea Marina si festeggia alla grande con un concerto da non perdere. Dolcenera, infatti, sarà in piazza Matteotti con una tappa del suo “Ci vediamo in tour”, titolo che la cantante ha scelto per questa tournée primaverile.

Per chi non la conoscesse, Dolcenera, al secolo Emanuela Trane, (classe 1977), è una cantante italiana che è diventata famosa nel 2003 partecipando al Festival di San Remo. Ha iniziato a esibirsi dal vivo a soli 14 anni e il suo nome d’arte deriva da una canzone del cantautore genovese Fabrizio de André.

Dolcenera ad oggi ha all’attivo 5 album di inediti e 17 singoli e si è ormai affermata come una voce importante del rock, soul e r’n’b in Italia. Dolcenera quest’anno è stata ospite della 62° edizione del Festival di San Remo che si è appena conclusa, con il pezzo “Ci vediamo a Casa”. Questo brano sarà anche presente nella colonna sonora di “Ci vediamo a casa”, pellicola diretta da Maurizio Ponzi alla quale hanno partecipato nomi come Giuliana De Sio, Ambra Angiolini, Myriam Catania, Giulio Forges Davanzati, Federico Rosati e Alessandro Nardocci e che uscirà nelle sale italiane entro la fine di aprile.

Per vedere questo spettacolo quindi l’appuntamento è per il giorno di Pasqua in Piazza Matteotti a Bellaria Igea Marina. Il concerto di Dolcenera, inoltre, sarà il punto di arrivo di un fine settimana che Bellaria Igea Marina dedica alle Radio Libere: il centro storico e i locali della città saranno concentrati sul tema delle radio, con omaggi, ospiti e conferenze dedicate a questo tema.

Paolo Cevoli a Bellaria Igea Marina

Foto: wikimedia

Mercoledì 28 marzo gli amanti delle risate non possono perdersi uno spettacolo che si terrà a Bellaria Igea Marina. Si tratta dello show del comico Paolo Cevoli, che si esibirà al Palazzo dei Congressi, all’interno della rassegna Astra Ridens, che quest’anno ha già ospitato il duo comico Fichi d’India.

Paolo Cevoli è un comico italiano nato a Riccione nel 1958. Laureato in giurisprudenza, ha a lungo lavorato come manager al Grand Hotel di Rimini. Come comico debutta negli anni Novanta come ospite al Maurizio Costanzo Show. Ha lavorato al lungo con il duo comico Gino e Michele e ha partecipato a diverse edizioni della trasmissione di Mediaset “Zelig”. È diventato famoso con un personaggio in particolare, Palmiro Cangini, Assessore alle “Attività Varie ed Eventuali” del comune di Roncofritto, il cui claim preferito era “Fatti, non pugnette!”.

È stato testimonial per il parco di divertimenti romagnolo Mirabilandia e, insieme al campione motociclistico Valentino Rossi, di uno spot per la compagnia telefonica Fastweb. Paolo Cevoli è anche autore di diversi libri, tra cui “Cent’anni di Roncofritto”, “Mare mosso bandiera rossa”, e “Maiali & menaggement”. Nonostante il successo Paolo Cevoli ha mantenuto la sua attività commerciale come imprenditore nel settore della ristorazione.

L’appuntamento con Paolo Cevoli è quindi per mercoledì 28 marzo al Palazzo dei Congressi di Bellaria Igea Marina (via Uso 1, Bellaria). L’inizio dello spettacolo è previsto per le ore 21.30. Il biglietto costa 22 euro a prezzo intero e 18 a prezzo ridotto, per maggiori informazioni consultare il sito internet www.astraridens.com o telefonare al numero 373 7602935.

Un corso di fumetti a Bellaria Igea Marina

La biblioteca Panzini di Bellaria Igea Marina ha lanciato un’interessante iniziativa rivolta ai più giovani (bambini e adolescenti). Si tratta di “Il volto dell’eroe”, un corso di fumetto che prende in considerazione tutto, dalla scrittura della storia, al disegno, passando per la costruzione dei dialoghi, per arrivare alla storia del fumetto in generale.

“Il volto dell’eroe” sarà tenuto dal fumettista romagnolo Gianluca Pagliarani a partire da giovedì 23 febbraio. Si tratterà di incontri di due ore ciascuno, dalle 16:30 in avanti. Durante il primo incontro si parlerà di  “Storia del fumetto e varie tecniche”. In tutto si terranno tre incontri, per arrivare fino a metà marzo.

“Il volto dell’eroe” è pensato per dare un’alternativa ai ragazzini che passano, ormai, la maggior parte del loro tempo davanti a uno schermo, computer o televisione che sia: avvicinarli al fumetto e a un’altra forma di racconto può servire a stimolare la loro fantasia e il loro interesse per altri tipi di comunicazione. Oltre a questo corso la biblioteca promuove anche iniziative legate alla lettura, come “nati per leggere” o “ad alta voce”. Si tratta sempre di corsi per avvicinare i piccoli alla comunicazione scritta e orale.

Gianluca Pagliarani è un fumettista nato a Rimini nel 1972 che lavora a Cesena. Ha pubblicato i suoi lavori con la Coniglio Editore e la Ugo Bertotti Editore. Per maggiori informazioni sul suo lavoro lo trovate qui (www.gianlucapagliarani.blogspot.com).

Per informazioni contattare la biblioteca Panzini (Viale Paolo Guidi, 108 Bellaria) chiamando il numero 0541 343889 e chiedere del referente del corso, Laura Moretti.

Bellaria Igea Marina e l’amministrazione on line

Da martedì 17 gennaio la burocrazia a Bellaria Igea Marina è più facile: è attivo infatti, un nuovo servizio che permette ai cittadini di ottenere i certificati di cui hanno bisogno direttamente on line.

Si tratta del primo comune nella provincia di Rimini (e tra i primi in Italia) a fare un passo così deciso verso la digitalizzazione: gli abitanti del comune potranno, infatti, stampare i propri certificati, e quelli di coloro che sono nello stesso nucleo famigliare, direttamente da casa. La novità del servizio di Bellaria sta nel fatto che questi documenti hanno il cosiddetto “timbro digitale”, che permette di verificare l’autenticità del documento cartaceo da parte di chiunque lo riceva.

Quali sono i certificati che si possono stampare? Il Certificato di Nascita, quello di Matrimonio, quello di Morte e quello di Residenza; lo stato di Famiglia, il Certificato di Stato libero, quello di Vedovanza, quello di Cittadinanza e quello di Iscrizione all’Anagrafe degli Italiani Residenti all’Estero (AIRE). Tutti avranno validità sei mesi dalla data di emissione, tranne quelli che si riferiscono a situazioni permanenti.

Per accedere al servizio basta collegarsi al sito del Comune di Bellaria Igea Marina (www.comune.bellaria-igea-marina.rn.it) e iscriversi on line: per convalidare l’account sarà necessario presentarsi all’Ufficio Relazioni con il Pubblico. Il nuovo servizio è stato presentato con una conferenza stampa venerdì 13 gennaio scorso: erano presenti il sindaco di Bellaria Igea Marina, Enzo Ceccarelli, l’Assessore ai Servizi Sociali e Anagrafici, Filippo Giorgetti, e Ivan Cecchini, Dirigente settore Affari generali e Servizi del Comune di Bellaria.

Bellaria Igea Marina si prepara allo swing



(Wikimedia)

Il 22 dicembre prossimo si apre, a Bellaria Igea Marina, un festival completamente dedicato allo swing. Si tratta di “Bellaria di swing”, una rassegna che andrà avanti, con cinque appuntamenti, fino al 9 febbraio 2012.

Tutti gli spettacoli di “Bellaria di swing” si terranno al Pjazza Club e saranno ad ingresso gratuito. Il festival è stato ideato da Monia Angeli e ha in programma un viaggio in questa musica che ha travolto l’America degli anni Trenta e Quaranta.

Un festival a “tutto swing” per addentrarsi completamente nell’era di questo ballo scatenato. “Bellaria di swing” è il primo festival sullo swing che si svolge nel Comune di Bellaria Igea Marina, a cura di Monia Angeli, che si aprirà il 22 dicembre per proseguire poi con cinque appuntamenti fino al 9 febbraio 2012.

Gli incontri si apriranno con una conferenza/incontro con Luca Bragalini, musicologo, che introdurrà alla storia di questo ballo attraverso immagini e musica con “Una intera nazione a ritmo; gli anni dello swing”. Seguiranno due serate con “Monia.. non solo jazz”: una rivisitazione della musica di quegli anni, toccando i massimi autori dello swing; il 12 gennaio, invece, sarà il turno di Alessandro Scala e del “Bellaria Happy Jive quartet”, mentre, giovedì 9 Febbraio, la manifestazione si concluderà in Piazza Matteotti a Bellaria Igea Marina con la “Meldola jazz band”, diretta dal Maestro Fabio Petretti, che metterà in musica la Festa di S. Appollonia. A tutti gli incontri/concerti saranno presenti i ballerini di Cesena Danze, che offriranno uno spettacolo a tema, anche in termini di costumi e acconciature.

Monia Angeli è anche direttore artistico della manifestazione, che è stata realizzata con il sostegno del Liceo Musicale A. Toscanini di Bellaria Igea Marina, dell’Amministrazione comunale, di Verdeblù, della Banca di Credito Cooperativo Romagna est e, ovviamente, del Pjazza Club.

Un omaggio all’Accademia Panziniana di Bellaria

Venerdì 4 ottobre scorso si è tenuta una cerimonia alla “Casa Finotti” di Bellaria Igea Marina durante la quale sono stati consegnati cinque quaderni manoscritti che la Fondazione Cassa di Risparmio di Rimini ha regalato, dopo averli acquistati, alla locale Accademia Panziniana.

Si tratta di quaderni autografi di Alfredo Panzini che sono stati usati dallo scrittore tra il 1880 e il 1881, mentre frequentava il Convitto Nazionale Marco Foscarini, a Venezia. Sono, in tutto, di 300 pagine dove il giovane scrittore e futuro critico letterario raccoglieva pensieri, compiti, temi, stralci di opere letterarie e appunti di vario genere.

Arnaldo Gobbi, Presidente dell’Accademia Panziniana di Bellaria Igea Marina, si dice molto felice del dono, che andrà ad arricchire ulteriormente il patrimonio letterario che l’Istituto possiede e aiuterà a chiarire ulteriormente l’adolescenza di Alfredo Panzini.

Alfredo Panzini (Senigallia, 1863 – Roma, 1939) è stato uno scrittore e un critico letterario italiano, autore del noto dizionario Hoepli. Ha vissuto gran parte della sua giovinezza a Rimini, anche se Bellaria Igea Marina è stata la vera patria dello scrittore: sede privilegiata delle sue vacanze estive, è stata la sua dimora dopo la pensione, avvenuta nel 1927. L’accademia Panziniana è nata ufficialmente nel marzo del 2008 con lo scopo di approfondire lo studio dell’opera di Alfredo Panzini.

Il dono di questi cinque manoscritti fa parte di un programma di investimenti nella cultura che la Fondazione Cassa di Risparmio di Rimini sta portando avanti da tempo, dopo gli investimenti nei restauri di Sant’Appolinare a Ravenna e di quelli, ancora in corso, del Tempio Malatestiano di Rimini.

Bellaria lancia un bando per gli amici a quattro zampe

Il Comune di Bellaria Igea Marina ha deciso di occuparsi dei cani senza padrone. E lo fa con una convenzione con la Cooperativa Cento Fiori e con il Canile di Vallecchio di Montescudo e con quelli di Rimini dove sono ospitati molti cani, magari non più giovani o cuccioli, ma ancora in perfetto stato di salute e bisognosi di una famiglia.

Il Comune di Bellaria Igea Marina ha deciso di intervenire e di incentivare le adozioni di questi animali attraverso una campagna di comunicazione e sensibilizzazione che ora è in fase di definizione.

Filippo Giorgetti, assessore ai Servizi Sociali, ha infatti anticipato che presto sarà disponibile un apposito bando per sostenere coloro che decidono di adottare un cane dai canili.

Come? Eventualmente con il rimborso spese, o con una parte di questo, per coloro che accettano di accogliere un animale senza famiglia. Questo sostegno economico durerà i primi due anni per evitare che l’animale venga nuovamente abbandonato. Per questo ovviamente il Comune effettuerà le dovute verifiche sullo stato di salute del cane che verrà preso in affido.

Questo progetto ha anche lo scopo di aiutare il canile di Bellaria Igea Marina, che negli ultimi anni sta affrontando spese di gestione troppo alte a causa del numero sempre crescente di animali che ospita, vittima di abbandoni selvaggi di cani.

Infatti il fenomeno di abbandono di animali, non solo cani, durante il periodo estivo che precede le vacanze è una piaga che non si arresta: durante l’estate 2011 sono stati registrati 81 mila abbandoni di cani (anche se il dato è in flessione del 12% rispetto al 2010), mentre sono in forte aumento gli abbandoni di gatti. Si tratta di dati ENPA, l’Ente Nazionale Protezione Animali. Per questo infatti il Ministero del Turismo ha lavorato per aumentare le strutture (hotel e ristoranti) e anche le spiagge e gli stabilimenti balneari, che siano in grado di accettare gli animali domestici.

Bellaria Igea Marina sostiene le imprese giovani

Il Comune di Bellaria Igea Marina ha erogato dei contribuiti a sostegno a delle giovani imprese “under 40” del suo territorio. Si tratta di un modo, per l’amministrazione pubblica, di incentivare l’imprenditoria giovane e, soprattutto, non stagionale, a Bellaria Igea Marina.

Questo sosteno è un segno importante sopratutto in un tempo come questo, di profonda crisi economica, che si abbatte sopratutto sui giovani.

Per ora sono cinque le aziende che hanno avuto accesso a questo progetto e che riceveranno dei contribuiti da parte del Comune. Per poter essere presi in considerazione come candidati bisognava essere residenti sul territorio di Bellaria Igea Marina da almeno cinque anni e avere un’attività già avviata, avere al massimo 35 anni per gli uomini e 40 per le donne e avere un’impresa di tipo non-stagionale perché ne esistono già diverse nel comune, legate soprattutto alla stagione turistica.

Per ora tra i “vincitori” ci sono un bar, una tabaccheria, due imprese artigiane di supporto al turismo (idraulico e imbianchino) e, anche, uno studio di tatuaggi. Le domande ricevute dal comune per il 2011 sono state otto e solo cinque, per il momento, sono state trattenute.

Le aziende gestite da uomini riceveranno 3000 euro ciascuna, quelle gestite da donne 3600 euro. I contributi erogati sono, in totale, 16 mila euro e ci si accede tramite un apposito bando pubblico. Al momento il Comune di Bellaria Igea Marina sta ancora erogando le cifre del bando del 2010 (15 mila euro in totale) e effettuando le verifiche per controllare se le aziende sono ancora operative.